giovedì 15 giugno 2017

E3 2017 - NINTENDO SPOTLIGHT e tiriamo le somme...



Com’è andato questo E3 2017, la fiera più importante dell’anno in campo videoludico, orgia visiva e quando va bene non soporifera di conferenze su tutto quello che ci aspetta nell’anno in arrivo.
Come tutto, in questo bar, è un discorso fra me e me (e voi, se vi va) su cosa è andato, su cosa proprio no, sui titoli che si sono rivelati più interessanti e farmi così un’idea di quanto mi renderà povero quella che in fin dei conti sarà la lista della spesa 2017/2018.
Birra fresca e si parte.
 


Nintendo, come sempre, vuole fare la voce fuori dal coro, quindi niente conferenza, invece del solito Direct tira fuori Nintendo Spotlight, ma il risultato non cambia: mezz'ora scarsa di video e fa semplicemente impazzire tutti.
Tutti si aspettavano un video monotematico sul SUPER MARIO ODISSEY in arrivo a fine Ottobre, e fortunatamente non è stato così, anche se ovviamente ha avuto il suo spazio: il nuovo gioco dell’idraulico si è mostrato in tutta la sua variegata meraviglia, e sinceramente non vedo l’ora di metterci le mani sopra, ma…questa era solo la punta dell’iceberg.
Perché Nintendo ha lanciato una serie di bombe una dietro l’altra tali da fare impallidire le altre conferenze.
Si parte con
XENOBLADE CHRONICLES 2, seguito di uno dei cinque giochi degni di nota per la maledetta Wii, e il gioco si presenta nel migliore dei modi: vasto, enorme, impegnativo, una botta di vita che garantirà decine di ore di avventura sulla nuova ammiraglia Nintendo.



La compagnia di Kyoto non è rimasta con le mani in mano e si vede: oltre al reveal dei nuovi DLC di
ZELDA THE BREATH OF THE WILD si parla anche di FIRE EMBLEM WARRIORS, di una versione Switch per quella droga di ROCKET LEAGUE, dell’arrivo di SKYRIM, di POKKEN TOURNAMENT e dei nuovi giochi di YOSHI e KIRBY.


Ma dice che non basta. E infatti arrivano altre due atomiche.
METROID PRIME 4 annunciato ufficialmente. Samus Aran tornerà finalmente in grande stile a completare il parco titoli dei grandi eroi Nintendo. Non mostrano altro che il titolo, è vero, ma basta e avanza per far azzerare la salivazione al mondo.


Ma Nintendo pare insensibile alla resistenza delle coronarie dei suoi fan, e infatti a metà conferenza ci ammazza tutti: Tsunekazu Ishihara, capoccia di The Pokémon Company, annuncia l’arrivo di un nuovo GDR
POKEMON curato da Game Freak specificatamente per Nintendo Switch! Dio esiste!
Non Pokkencoso lì, non Mystery Dungeon, non cazzate limitrofe, finalmente un titolo ufficiale.
Se ci stanno trollando è la cattiveria maxima, ma se non lo è... lo scopriremo solo vivendo, si parla di
almeno un anno di sviluppo, il che se non sono stronzi si traduce in Natale 2018, ma chissenefrega, abbiamo aspettato 20 anni, uno in più non ci cambia niente.


E Nintendo, l’ormai sottovalutata Nintendo, vince a mani basse questo E3.

Ma ora tiriamo un po' le somme.


COSA MI HA LASCIATO QUESTO E3?
Non mi aspettavo molto a dire il vero, e i fatti mi hanno dato ragione: molte IP già viste lo scorso anno hanno rifatto capolino senza essere ancora troppo vicini all'uscita, ma tra sorprese e conferme sono riuscito ancora ad emozionarmi, e a 33 anni (di cui 26 da videogiocatore) non è affatto male direi.
Grandi assenti per quanto mi riguarda:
THE LAST OF US II, pare per preciso volere di Naughty Dog giusto per non mettere troppo in ombra il suo UNCHARTED THE LOST LEGACY, INAZUMA ELEVEN ARES, primo capitolo del nuovo corso della saga ruolocalcistica di Level-5 (ma ci sarà sicuramente un Direct in arrivo, devo solo pazientare) nonché il nuovo titolo in lavorazione dalle parti di Sucker Punch del quale ancora non si sa nulla...d’altronde di carne al fuoco ce n’è parecchia in arrivo, qualcosa da giocare lo troverò di sicuro.

E su cosa si è soffermata la mia attenzione dopo queste conferenze?
Un moderato interesse per
DRAGON BALL FIGHTERZ e ANTHEM ce l’ho, soprattutto il secondo bisogna vedere come e quanto si evolverà da qui all'uscita, così come NEED FOR SPEED: PAYBACK, DAYS GONE e WOLFENSTEIN: THE NEW COLOSSUS dovranno dimostrare pad alla mano quanto valgono, ma le prospettive sembrano ottime.
In quanto fan della saga principale,
UNCHARTED THE LOST LEGACY sarà un acquisto obbligato, a maggior ragione se non verrà proposto a prezzo pieno, e MARIO + RABBIDS: KINGDOM BATTLE promette divertimento strategicamente folle da ogni angolazione sembra una meraviglia: la mia voglia di giocarci in co-op con gli amici è già fuori scala.

Dovessi scegliere 3 e solo 3 titoli di questo E3 (anche perché il tempo per giocare è quello che è)
SUPER MARIO ODISSEY, SPIDERMAN e ASSASSIN’S CREED ORIGIN vincono senza dubbio il mio personalissimo E3 2017 (e il podio Day One), e la promessa di un capitolo ufficiale di POKEMON su Switch mi rende il giocatore più felice del mondo.
Here We Go!


Nessun commento:

Posta un commento